Sei persone disperse in Calabria per cercare funghi. Tutti in salvo

Sei persone disperse in Calabria per cercare funghi. Tutti salviPoteva andare peggio a sei persone che si sono disperse nelle ultime 48 ore tra i monti della Sila e in Aspromonte mentre erano in cerca di funghi. Fortunatamente i cercatori di porcini sono tutti in salvo grazie alle ricerche di Carabinieri, Polizia, Vigili del fuoco e Corpo forestale. Tra i dispersi ci sono anche due anziani trovati dalla Polizia in precarie condizioni.

In tre distinte operazioni di ricerca sono state tratte in salvo 5 persone nelle boscaglie silane e una in Aspromonte. Altre due sono state tratte in salvo dalla Polizia nel Cosentino. In Sila, tre crotonesi in cerca di funghi si sono persi dopo aver lasciato l’auto in località “Casa Pasquale” di Cotronei.

I carabinieri, avvertiti con una telefonata al 112, hanno attivato i soccorsi mobilitando alcune pattuglie e facendo intervenire anche il Corpo forestale dello Stato. Il responsabile della centrale operativa dei carabinieri, telefonicamente, ha fornito le indicazioni per imboccare un sentiero dove i tre hanno incontrato un allevatore che gli ha indicato la via per raggiungere l’auto.

In Aspromonte, i Vigili del fuoco hanno trovato un uomo che si era smarrito nei pressi della diga del Menta, a Roccaforte del Greco. Le ricerche messe in atto nell’area tracciata dagli specialisti del Tas (Topografia Applicata al Soccorso) dei Vigili del fuoco, hanno permesso di ritrovarlo nel bosco dove si era addentrato.

Domenica personale della Polizia di Stato ha invece tratto in salvo in extremis due anziani signori che si erano smarriti nel comprensorio montano della Sila cosentina.

In particolare, personale del Commissariato di Rossano ha ricevuto sul 113 la telefonata di una donna che chiedeva aiuto in quanto lei e il marito, addentratisi nella boscaglia alla ricerca di funghi, avevano perso l’orientamento non riuscendo più a trovare la via del ritorno.

Il personale della Sezione Volanti dopo varie ricerche sono riusciti a localizzare l’autovettura dei coniugi e ad intraprendere la perlustrazione del territorio circostante e dopo diversi minuti gli agenti riuscivano ad individuare le due anziane persone.

I due sono stati trovati in condizioni precarie, impauriti ed infreddoliti. La coppia trasportata con ambulanza del 118, presso il pronto soccorso dell’Ospedale Giannettasio di Rossano per essere sottoposti a cure mediche. Ad entrambi è stato diagnosticato un grave stato di ipotermia ed inoltre la donna manifestava crisi glicemica.

Condividi