Gara aeroporti, Sagas esclusa. Chieste integrazioni a iGreco e Sacal

Gara aeroporti, Sagas esclusa. Chieste integrazioni a iGreco e SacalGara aeroporti: la Sagas spa è stata esclusa dalla gara per la gestione degli scali di Reggio e Crotone. La società pubblica fondata dai comuni di Crotone e Isola Capo Rizzuto – e partecipata dalla Regione Calabria – che concorreva per la gara bandita dall’Enac per la concessione trentennale degli aeroporti di Reggio Calabria e Crotone non c’è l’ha fatta a rientrare in gara dopo che l’Enac, in sede di istruttoria, aveva riscontrato omissioni e irregolarità.

La decisione arriva dal responsabile unico del procedimento in seno all’Enac che ha motivato l’esclusione della società “per carenze non recuperabili con il soccorso istruttorio”.

Dei quattro concorrenti, l’unica società con le carte in regola è l’Ase spa, mentre l’Ente nazionale per l’aviazione civile ha chiesto integrazioni documentali sia a Sacal spa, società anch’essa partecipata dalla Regione, e a Rti Ig Aeroporti, quest’ultima, società che fa capo al gruppo iGreco, che si candida a gestire il Sant’Anna di Crotone.

A queste due concorrenti, il Rup dell’Enac ha chiesto – attraverso l’istituto del soccorso istruttorio – di colmare le lacune documentali. Pertanto il giudizio relativo alla loro ammissibilità alla gara è sospeso all’esito della ricezione delle integrazioni richieste che devono essere fatte pervenire entro il 28 ottobre prossimo.

Per la Ase spa non sono state rilevate carenze e quindi è stata confermata la sua ammissione. Il Rup, invece, ha già inviato le relative comunicazioni alle società Sagas (per l’esclusione), e a Sacal e Rti Ig Aeroporti per quanto riguarda le integrazioni da fornire.

Condividi