La Salerno-Reggio Calabria sarà l’Autostrada del Mediterraneo

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni alla cerimonia di consegna dell'Autostrada Salerno Reggio Calabria
Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni alla cerimonia di consegna dell’Autostrada Salerno Reggio Calabria

La A3 Salerno-Reggio Calabria diventerà A2 Autostrada del Mediterraneo. Lo ha annunciato il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani al termine del viaggio sulla A3 completata alla presenza del presidente del consiglio Paolo Gentiloni.

“Si chiamerà Autostrada del Mediterraneo, una autostrada-itinerario che attraversa il cuore meridionale del Bel Paese divenendo essa stessa meta e luogo di sosta”, ha spiegato. E diventerà A2 “come naturale prosecuzione dell’itinerario Nord-Sud della A1”.

il ministro dei trasporti Graziano Delrio ha aggiunto che “nella cultura ebraica il nome significa anche destino, cambiare il nome significa cambiare anche il destino e significa voltare pagina”. Il titolare dei Trasporti ha sottolineato che la Salerno-Reggio Calabria oggi “diventa una storia positiva, cambia il suo destino”.

Dopo la nuova area imbarco a Fiumicino, con questa opera “speriamo che sia una nuova stagione, di opere non solo annunciate e promesse, ma anche realizzate”. “Noi non abbiamo definanziato niente – ha detto poi il ministro – La ‘ndrina ha scommesso molto che rimanesse incompiuta e che ci fossero fondi faraonici, noi non abbiamo definanziato niente, abbiamo usato lo stesso metodo della Torino-Lione con il criterio della sobrietà e della revisione
progettuale”.

Intanto, domani il consiglio dei ministri varerà anche un provvedimento che conterrà misure per il Mezzogiorno. Lo ha detto il presidente del consiglio Paolo Gentiloni nella conferenza stampa per il completamento della Salerno-Reggio Calabria.