Maltempo in Calabria, frane e disagi nel Crotonese

Frana Strongoli
Frana a Strongoli

Il maltempo che ha flagellato la Calabria sta creando criticità a Crotone dove il fiume Esaro ha raggiunto i livelli di guardia. La situazione è monitorata dall’Unità di crisi attivata in Prefettura, dal Comune e dalle forze dell’ordine ed i residenti nelle zone adiacenti al fiume sono stati invitati a raggiungere i piani più alti dei fabbricati. Tutto è pronto per un’eventuale evacuazione.

A Cutro, il sindaco ha confermato l’evacuazione di 20 nuclei familiari, allontanati da casa lunedì sera, per il rischio esondazione del fiume Tacina. A Catanzaro, due autobotti della Protezione civile regionale riforniranno alcune zone della città rimasta senz’acqua da ieri a causa della rottura di una condotta provocata da una frana.

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Cirò Marina negli ultimi due giorni sono intervenuti in seguito a numerose chiamate al 112 per disagi creati dal maltempo. A causa delle abbondanti piogge tra ieri e oggi si sono verificati molteplici smottamenti di terreno e alcune cadute di alberi che hanno creato disagi alla popolazione.

Nello specifico negli ultimi giorni numerosi cittadini hanno segnalato smottamenti e piccole frane che hanno interessato i comuni di Strongoli, Cirò e Crucoli. Tali eventi hanno naturalmente comportato l’intervento, oltre che dei Carabinieri delle locali Stazioni, dei Vigili del Fuoco e dei tecnici comunali delle amministrazioni competenti per territorio.

Tali interventi – spiega una nota dei militari – hanno visto una pronta risposta delle competenti autorità che sinergicamente hanno garantito la regolarità e la sicurezza della circolazione stradale. Le operazioni hanno riguardato il comune di Strongoli per il crollo di un terrapieno, ove il comune a titolo precauzionale ha ordinato lo sgombro di tre abitazioni, due frane sull’ ex statale nei pressi del comune di Pallagorio, una frana in una località adiacente a Cirò ed infine uno smottamento di terreno sulla provinciale che collega Crucoli alla statale 106. Nella serata di martedì infine, a causa dell’acqua accumulatasi nei terreni retrostanti a Strongoli Marina, un’ondata di acqua e fango si è riversata nella piazza Magna Grecia creando particolari disagi e l’allagamento di alcuni seminterrati e garage affacciati sulla piazza.

Da subito sono intervenuti in soccorso degli abitanti della zona i Carabinieri della locale Stazione unitamente ai Vigili del Fuoco, insieme ai tecnici comunali, Anas e la locale Protezione Civile. Monitorata la situazione ed accertato che nessun cittadino versasse in pericolo di vita sono state avviate le procedure di ripristino dello stato dei luoghi e la messa in sicurezza dell’area. Le operazioni di pulizia e sgombro sono durate tutta la notte.

Da mercoledì mattina ci sono disagi anche sulla statale 177 “Silana di Rossano” a Longobucco (Cosenza), chiusa in direzione Camigliatello, e sulla statale 182 “Trasversale delle Serre” chiusa provvisoriamente a Soriano (Vibo Valentia) per detriti sulla carreggiata.