Il primo giorno di Wanda Ferro in Consiglio regionale

Wanda Ferro
Wanda Ferro

Dopo oltre due anni dalle elezioni regionali, si è insediata Wanda Ferro. L’Assemblea ha proceduto alla convalida del consigliere regionale candidata presidente dello schieramento di centrodestra alle consultazioni elettorali del 2014 e arrivata prima miglior perdente dopo Mario Oliverio.

Nel corso del suo intervento, Wanda Ferro ha detto tra l’altro: “Da oggi, con tutti voi, in ogni decisione condividerò la responsabilità di valutare, non solo l’utilità immediata, ma gli effetti sull’avvenire della nostra terra”.

“Responsabilità, – ha aggiunto – nei confronti dei giovani che vedono il futuro come una minaccia, delle famiglie lasciate sempre più sole, di una realtà economica ed imprenditoriale che vuole correre ma è frenata da una burocrazia lenta e farraginosa, responsabilità nei confronti delle fasce più deboli, degli anziani, di chi si confronta con la malattia o la disabilità”.

“Mi batterò – ha detto ancora Ferro – per aiutare a far crescere la libertà dal bisogno, valore fondante di ogni sistema democratico, la libertà dalla clientela, dall’appartenenza al referente politico, mi batterò per affermare i valori del merito, delle capacità, della solidarietà”. Wanda Ferro ha aderito al Gruppo Misto.

Chi è Wanda Ferro:
Nata a Catanzaro il 24 marzo 1968, Wanda Ferro è laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi della Calabria.

E’ stata consigliere comunale di Catanzaro con Alleanza Nazionale dal 1997 al 2006. Assessore alla cultura al comune di Catanzaro dal 2001 al 2006, nonché vicepresidente del Consiglio comunale della città capoluogo dal 2006 al 2011, è stata eletta Presidente della Provincia di Catanzaro nel 2008, la prima donna a capo di un ente intermedio in Calabria.

Dal 2013 al 2014 su decreto del Presidente della Repubblica è stata Commissario Straordinario della Provincia di Catanzaro. Coordinatrice provinciale di Alleanza Nazionale fino al 2009, dopo aver aderito al Popolo della Libertà, è stata eletta coordinatrice per la provincia di Catanzaro e successivamente – dopo l’adesione – coordinatrice provinciale di Forza Italia (attualmente è vice coordinatrice regionale di FI).

Consigliere di Parità Regionale, è stata Presidente dell’UPI regionale (Unione delle Province Italiane) e componente del Consiglio direttivo dell’UPI nazionale. Nel 2010 è stata insignita del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica. Tra gli hobby, la lettura, l’arte, la musica, il teatro ed è collezionista di soldatini di piombo e “crest” militari.

La Ferro entra in Consiglio regionale il 20 febbraio 2017 a seguito della sentenza n. 243/2016 della Corte Costituzionale, sostituendo, dopo la decisione del Tar Calabria del 26 gennaio 2017, il consigliere Giuseppe Mangialavori. Candidata alla presidenza della Regione nel 2014 con una coalizione di centrodestra (Forza Italia, Casa della Libertà e Fratelli d’Italia), è alla prima legislatura regionale.