Emergenza incendi in Calabria, situazione critica nel vibonese

canadair in azione contro incendi L’emergenza incendi ha impegnato i Vigili del Fuoco per tutta la notte in diverse aree della Calabria. La situazione più critica si registra nel Vibonese. Nella tarda serata di venerdì è andata a fuoco l’area industriale di Porto Salvo, frazione di Vibo Valentia.

Il fuoco ha continuato ad ardere per quasi tutta la notte. Si è reso necessario evacuare diverse aziende ed anche un asilo pieno di bambini, nonostante l’ora tarda, per una manifestazione estiva. Un grosso incendio ha interessato, inoltre, un cantiere nautico con ingenti danni. Paura ed anche scene di disperazione si sono registrate a Porto Salvo dove l’aria è diventata irrespirabile.

Situazione difficile anche a Tropea dove un altro grosso incendio ha messo a rischio l’incolumità dei cittadini che in molti casi hanno fronteggiato da soli gli incendi, per via dell’assenza di vigili del fuoco impegnati su altri fronti. Danni ingenti pure a Piscopio, frazione di Vibo Valentia, Triparni, Spilinga, Capo Vaticano, Joppolo, Dasà ed Acquaro.

Insufficiente il numero dei Vigili del Fuoco di Vibo Valentia per far fronte a tutte le chiamate. Nell’area industriale di Porto Salvo sono intervenuti anche Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. Vigili al lavoro anche nel Catanzarese.

Attualmente è in corso un intervento a Belcastro dove le fiamme minacciano alcune abitazioni. Situazione critica anche nel Cosentino, dove ieri alcune persone sono rimaste intossicate dal fumo.