Reggio Calabria, preso il latitante Lorenzo Marino

Lorenzo Alberto Marino
Lorenzo Alberto Marino

La Squadra mobile di Reggio Calabria ha arrestato un latitante, Lorenzo Alberto Marino, di 44 anni, di Melito Porto Salvo, ricercato dal 21 aprile scorso per reati in materia di armi.

Al termine di indagini coordinate dal procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero de Raho, e dall’aggiunto Gerardo Dominijanni, gli investigatori della mobile hanno localizzato l’uomo in un immobile del quartiere Catona.

Martino era irreperibile dal 31 marzo, quando, nel corso di una perquisizione a casa sua, gli investigatori avevano sequestrato armi clandestine, munizioni da guerra e un silenziatore artigianale. Nell’occasione erano stati arrestati il padre Antonino e il fratello Giuseppe Antonino, oggi ai domiciliari.

Dalle indagini è emerso che il ricercato si spostava a Reggio Calabria, evidentemente aiutato da conoscenti e amici. Gli investigatori sono riusciti a comprendere le dinamiche degli spostamenti sino ad individuarlo sulle scale dell’ultimo piano di uno stabile di Catona.

Martino si è arresto agli agenti della mobile senza opporre alcuna resistenza. Una donna di 42 anni è stata denunciata per favoreggiamento personale. Espletate le formalità di rito l’uomo è stato associato al carcere di Arghillà.