Usura e circonvenzione di incapaci, arrestati i titolari del Billionaire di Reggio

guardia di finanzaUsura, esercizio abusivo di attività finanziaria e circonvenzione di incapaci. Sono queste le accuse con cui stamane la Guardia di finanza di Reggio Calabria ha arrestato 5 persone (una in carcere e 4 ai domiciliari) ha seguito fi una inchiesta coordinata dalla locale procura.

I destinatari del provvedimento sono i due amministratori della sala centro scommesse “Billionaire”, sito nella zona sul del capoluogo reggino, le due titolari cartolari dell’attività nonché un dipendente che, approfittando della dipendenza da gioco (ludopatia) di alcuni frequentatori e allo scopo di “fidelizzare” gli utenti, avrebbero concesso prestiti con la richiesta di restituzione delle somme con l’applicazione di tassi usurai, da saldare con assegni, premi di eventuali vincite ovvero mediante disposizioni dirette dai propri conti correnti.

L’indagine ha inoltre consentito di evidenziare significativi violazioni in materia di lavoro nero e di antiriciclaggio.