Tentò di uccidere la moglie per l’affido dei figli, arrestato in Spagna

Commissariato Polizia PalmiUn uomo di nazionalità marocchina, Hassan Abouaziz, di 54 anni, è stato arrestato nella città di Melilla, in Spagna, in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dal Tribunale di Palmi su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Nel dicembre del 2015, a Palmi, grazie all’intervento del personale del personale della Polizia di Stato in servizio nel locale commissariato, era stata tratta in salvo una giovane donna marocchina quasi strangolata dall’ex marito mentre stava facendo rientro dal lavoro.

Il movente del tentato omicidio era la separazione in atto tra i due coniugi e le problematiche afferenti all’affido delle due bambine nate dalla loro unione. Le indagini avevano evidenziato la gravità dell’aggressione e la conseguente premeditazione del tentato omicidio da parte del cittadino marocchino che non sopportava l’idea di perdere la giovane moglie e, insieme a lei, le due figlie in tenera età.

L’uomo, infatti, aveva programmato la sua fuga con le figlie dopo il delitto. Allontanatosi dal luogo dell’aggressione appena si era reso conto dell’imminente arrivo della Polizia di Stato, era andato a prendere le bambine che aveva preventivamente fatto ospitare da un suo ignaro amico di Gioia Tauro, ed era scappato fuori dai confini nazionali.

L’attività investigativa incessante della Polizia di Stato ha fornito gli elementi necessari alla Procura della Repubblica per richiedere il mandato di arresto europeo eseguito dalle autorità spagnole che hanno preso in consegna le due figlie minori in attesa di affidarle alla madre che, nel frattempo, ha avuto l’affidamento esclusivo da parte del Tribunale dei Minorenni di Reggio Calabria.

Nel pomeriggio di oggi Abouaziz è stato estradato dalle autorità spagnole in Italia dove è stato preso in consegna dagli Ufficiali della Polaria di Fiumicino per essere successivamente tradotto nella casa circondariale di Roma Rebibbia.