Ruba autocarro a Nocera Terinese e fugge in spiaggia. Preso

Luigi Bevilacqua
Luigi Bevilacqua

Un uomo di 48 anni, Luigi Bevilacqua, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia Carabinieri di Lamezia Terme per furto aggravato.

Bevilacqua è ritenuto responsabile di aver rubato un autocarro nel comune di Nocera Terinese, nel Lametino. Una volta subìto il furto, il proprietario del mezzo aveva tentato di inseguirlo lungo la SS18. Arrivata la segnalazione al 112, sul posto sono giunte alcune pattuglie che si sono messe all’inseguimento del mezzo.

Nei pressi della località Marinella, i militari hanno intercettato l’autocarro rubato che procedeva a fortissima velocità effettuando anche manovre pericolose. Il conducente del mezzo rubato, tuttavia, accortosi della presenza dei Carabinieri, si addentrava nel centro abitato di Gizzeria per poi abbandonare il veicolo nel tentativo di proseguire la fuga a piedi lungo la spiaggia.

L’equipaggio dell’Aliquota Radiomobile faceva altrettanto, ma il 48enne sembrava essere svanito nel nulla. A tradirlo è stata la calma piatta del mare che non ha cancellato le sue orme sulla sabbia e ha permesso ai militari di rintracciarlo nascosto sotto una piccola imbarcazione mentre fingeva di dormire. L’uomo veniva identificato, pertanto, in Luigi Bevilacqua e tratto in arresto per “furto aggravato”. In mattinata, a seguito di convalida, all’uomo è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.