Lamezia, sgominata rete di spacciatori. 6 arresti

Gli arrestati a Lamezia Terme nell'operazione Lucifero
Gli arrestati a Lamezia Terme nell’operazione Lucifero

LAMEZIA TERME – Agenti del Commissariato di Polizia di Lamezia Terme e della Squadra mobile di Catanzaro, con l’ausilio del Reparto prevenzione Crimine di Vibo Valentia, hanno arrestato 6 persone, gia note alle forze dell’ordine, con l’accusa di avere organizzato una rete di spaccio di eroina, cocaina e metadone.

Si tratta di Giuseppe Campisano, di 29 anni; Marcello Ciliberto, (36); Francesco Cittadino, (52); Rosario Franceschi, (52); Bruno Mazzotta, (68) e Domenico Mazzotta, 22 anni.

Le indagini dell’operazione “Lucifero”, coordinate dalla locale Procura della Repubblica, hanno preso le mosse nel novembre dello scorso anno da un attenta attività di monitoraggio avviata da personale del Commissariato all’abitazione di un noto pregiudicato lametino con precedenti in materia di sostanze stupefacenti, che permetteva di verificare un’intensa attività di cessione di droga a numerosi tossicodipendenti della zona.

Le investigazioni di tipo tecnico attivate permettevano di individuare un’organizzazione dedita allo spaccio della droga in cui vi era una distribuzione di compiti tra gli spacciatori e procacciatori di clienti e i fornitori della droga. Particolare l’attenzione del gruppo finalizzata alla conquista del mercato tramite un’ attività di fidelizzazione dei tossicodipendenti in carico al Sert di Lamezia Terme. Nel corso dell’indagine sono stati operati per attività di riscontro numerosi sequestri di sostanza stupefacente del tipo eroina e metadone.

L’impianto investigativo ricostruito da personale del Commissariato di Lamezia Terme è stato pienamente accolto dalla Procura della Repubblica e dal Gip presso il Tribunale che ha emesso i provvedimenti restrittivi.