Furti e ricettazione, due arresti a Lamezia e Catanzaro

Commissariato Lamezia Terme
Il Commissariato di Polizia a Lamezia Terme

La Polizia di Stato ha arrestato due persone, una a Lamezia Terme e un’altra a Catanzaro, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dalla Questura di Catanzaro.

Si tratta di una donna e un uomo entrambi comunitari. Gli agenti del Commissariato di Lamezia Terme dopo una segnalazione pervenuta al 113 hanno tratto in arresto Romina Rochi, 29 anni, di nazionalità tedesca, residente in Germania, per il reato di ricettazione e furto.

La donna è stata bloccata nei pressi di un esercizio commerciale lametino mentre tentava di darsi alla fuga a bordo di una Volkswagen, dopo essersi impossessata delle chiavi del veicolo e di una somma di denaro, trafugati da una giacca che era riposta in un locale di servizio dei dipendenti del negozio.

Dagli elementi raccolti durante le indagini, gli agenti hanno accertato che Romina Rochi era giunta presso l’esercizio commerciale a bordo di una Peugeot 207, risultata rubata il giorno prima a Roma, e che aveva anche rubato il telefono cellulare a un cittadino in Nocera Terinese.

Un altro arresto, effettuato dalla Squadra Volante, ha riguardato un cittadino rumeno, Iosif Andries, di 37 anni, per il reato di tentato furto aggravato ai danni del Parco Commerciale “I Romani” di Catanzaro, dove si era furtivamente introdotto asportando un quantitativo di materiale in alluminio e in rame. L’uomo era anche in possesso di diversi arnesi atti allo scasso, nonché di un coltello a serramanico illegalmente detenuto, che sono stati posti sotto sequestro.

Negli ultimi giorni la Questura del capoluogo, attraverso le sue articolazioni ha condotto un’intensa attività di prevenzione e controllo che ha portato ad individuare e a denunciare all’Autorità giudiziaria 20 soggetti ritenuti responsabili di reati di varia natura, quattro di questi per inosservanza al foglio di via obbligatorio, ed altri per i reati di truffa, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale, ricettazione e possesso illegale di oggetti atto allo scasso.

Le pattuglie della Squadra Volante hanno effettuato 135 posti di blocco su tutto il perimetro dell’area cittadina durante i quali sono stati controllati 953 veicoli, dei quali 10 sono stati sottoposti a sequestro amministrativo, ed elevate 147 verbali per violazione del Codice della Strada.

È stata rafforzata anche l’attività di vigilanza in prossimità dei luoghi di aggregazione dei giovani al fine di contrastare e prevenire lo spaccio e l’uso di sostanze stupefacenti.

Complessivamente si è proceduto all’identificazione di 3265 persone e ad effettuare 300 controlli a soggetti sottoposti agli arresti domiciliari o a sorveglianza speciale di pubblica sicurezza sia di nazionalità italiana che straniera.