‘Ndrangheta, maxi retata nei clan di Lamezia Terme: 52 arresti

Blitz Carabinieri arrestato re traffico illegale rifiuti Antonino ParatoreCATANZARO – Dalle prime luci dell’alba, a Lamezia Terme, militari del comando provinciale dei carabinieri di Catanzaro stanno dando esecuzione ad un decreto di fermo emesso dalla Direzione distrettuale antimafia nei confronti di 52 persone ritenute affiliate alla cosca ‘ndranghetista “Cerra – Torcasio – Gualtieri” attiva nella piana di Lamezia, ritenuti responsabili di associazione di tipo mafioso, traffico illecito di sostanze stupefacenti, possesso illegale di armi ed esplosivi, estorsione, danneggiamento aggravato, rapina.

La misura, che trae origine da un’indagine del Nucleo Investigativo di Catanzaro e della Compagnia di Lamezia Terme, ha permesso di documentare l’operatività della cosca dedita ad un controllo asfissiante del territorio mediante attività estorsive e danneggiamenti ai danni di imprenditori e commercianti ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività investigativa ha inoltre consentito di recuperare e sequestrare ingenti quantitativi di armi e droga nonché di individuare ed arrestare gli autori di numerosi danneggiamenti effettuati per volontà dei capi cosca. Tutti i dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo alle ore 11.00 presso la Procura di Catanzaro.