Litiga con lo zio è gli crivella l’auto con un fucile a canne mozze

Sparatoria a Lamezia Terme
A destra Naiden Fiorenza

Attimi di paura a Feroleto Antico, nel lametino, dove un giovane di 23 anni ha crivellato di colpi con un fucile a canne mozze l’automobile dello zio. E’ successo nel primo pomeriggio di oggi.

Lui, Naiden Fiorenza, di origine bulgara, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Lamezia e dei colleghi di Pianopoli dopo essere intervenuti sul posto. L’accusa è di detenzione e porto abusivo di arma da sparo clandestina nonché minaccia aggravata.

Secondo quanto ricostruito, il ragazzo al culmine di una furibonda lite con il parente è sceso in strada davanti la sua abitazione e ha crivellato di colpi l’auto del congiunto. Ancora ignoti i motivi scatenanti del litigio.

Subito dopo gli spari, il 23enne ha nascosto l’arma clandestina, poi ritrovata dagli uomini in divisa in un giardino, e poi ha tentato la fuga a bordo della propria autovettura, ma è stato subito bloccato dai militari, che nel frattempo sentendo ancora gli spari avevano indossato i giubbotti antiproiettili.

Naiden Fiorenza, espletate le formalità, è stato associato in carcere in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.