Elezioni Catanzaro, vince la lumaca. Abramo e Ciconte primi

abramo ciconte fioritaSi profila un ballottaggio tra i candidati del centrodestra e del centrosinistra per la poltrona di sindaco di Catanzaro. Lentissime le operazioni di spoglio dei voti a Catanzaro dove, comunque, i dati reali usciti da 39 sezioni su 90 – dati del Comune – confermano il ballottaggio tra i candidati Sergio Abramo – sindaco uscente di FI – e Vincenzo Ciconte del PD.

Il primo è al 38,77% dei voti scrutinati, mentre Ciconte, consigliere regionale, primario di cardiologia e presidente dell’Ordine provinciale dei medici, è al 31%.

Il docente universitario Nicola Fiorita, a capo di un raggruppamento di liste civiche tra le quali Cambiavento, da lui fondata, è al 24,63%, mentre la candidata grillina Bianca Laura Granato non va oltre il 5,74%.

Un dato che emerge vistoso è il ricorso al voto disgiunto. Le 11 liste di centrosinistra ottengono, al momento, circa il 46%, oltre il 15% in più rispetto a Ciconte. Di contro, le liste di Fiorita sono intorno al 13% circa il 10% in meno del candidato sindaco. Ridotta – circa il 2% – la distanza tra Abramo e le sue liste a favore del primo.