Elezioni Cosenza, per il dopo Presta il Pd propone Guccione

Carlo Guccione
Carlo Guccione

COSENZA – Il centrosinistra propone il consigliere regionale Carlo Guccione, del Pd, come candidato a sindaco di Cosenza dopo la rinuncia, decisa per motivi familiari, del manager dei vip Lucio Presta.

La decisione è stata presa a conclusione di una riunione della coalizione svoltasi nella sede della Federazione provinciale del Pd.

“Questa volta – ha detto il segretario provinciale del Partito democratico di Cosenza, Luigi Guglielmelli – la candidatura la scegliamo noi. É una candidatura che sale dal basso verso l’alto e Roma sarà d’accordo”.

“Guccione è la proposta di unità che inviamo alla coalizione che ha sfiduciato il sindaco uscente Mario Occhiuto, di Forza Italia. Vogliamo rimuovere le ragioni della divisione e affidarci ad un candidato che ha l’autorevolezza, la capacità e anche la fiducia per poter superare la divisione che c’è stata e mettere in campo una coalizione larga e unita”. “Ora – ha aggiunto il segretario del Pd – incontreremo il Nuovo centrodestra e gli faremo la nostra proposta per ritrovare l’unità”.

“Pensiamo che Guccione possa unire il Pd e il Nuovo centrodestra in una coalizione unica. Il mancato accordo con l’Ncd era legato solo alle riserve del partito di Alfano sulla candidatura di Presta. Adesso, quindi, speriamo in un accordo”.

Il consigliere regionale, secondo quanto avrebbe riferito oggi Renzi a Reggio Calabria, avrebbe il placet dei dem a Roma. Guccione si sarebbe riservato di riflettere, ma tutto dipende dalle consultazioni tra Pd, Pse e Ncd; questi ultimi due movimenti già schierati con l’avvocato Enzo Paolini che di ritirarsi, ha fatto intendere nella nota dopo il ritiro di Presta, non ci pensa: “Il candidato del centrosinistra c’è già”. Per dire: le forze politiche convergano su di lui.