A Cosenza la Polizia festeggia il suo patrono San Michele Arcangelo

A Cosenza la Polizia festeggia il suo patrono San Michele Arcangelo
Un momento della Messa

Ha avuto luogo oggi la Santa Messa connessa alla ricorrenza del Santo Patrono della Polizia di Stato San Michele Arcangelo, difensore della Giustizia. Le cerimonie hanno interessato tutta Italia.

Quest’anno contestualmente è stato celebrato anche il Giubileo della Polizia di Stato.
A Cosenza, alle ore 10,30 una breve processione di poliziotti è partita da Piazza Parrasio per giungere poi in Cattedrale varcando la Porta Santa.

Alle ore 11 è stata celebrata la Santa Messa officiata da S.E. Mons. Francesco NOLE’, Arcivescovo Metropolita Cosenza-Bisignano.

Alla solenne celebrazione erano presenti, il Questore di Cosenza, Luigi Liguori ed il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao oltre alle massime autorità, civili e militari, funzionari e personale della Polizia di Stato presente in Provincia, una rappresentanza dell’Anps di Cosenza e personale in quiescenza, con i rispettivi familiari.

Nel corso dell’omelia Mons. Nolè ha rivolto parole di elogio per l’opera istituzionale svolta quotidianamente dalla Polizia di Stato.

Altro impostante appuntamento è previsto per domenica 30 settembre, dove il Garante per l’Infanzia della Regione Calabria, Antonio Marziale, incontrerà il Questore Liguori. L’incontro si terrà in Questura alle 11.30.

Con l’occasione il Garante consegnerà degli attestati di merito agi agenti di Polizia che la notte del 19 settembre scorso hanno soccorso una giovane mamma che dormiva sotto un ponte con i suoi tre bambini. In quella circostanza, gli agenti hanno ospitato la famiglia in un albergo cittadino pagando la notte di tasca loro.