Strage al cimitero, si fa vivo fratello di Galizia. Già sentito da Pm

Eugenio Facciolla coordna le indagini sul massacro al cimitero di san Lorenzo del Vallo
Il procuratore capo di Castrovillari, Eugenio Facciolla

Si è presentato nei giorni scorsi ai carabinieri di Spezzano Albanese ed è stato sentito dal pm della Procura di Castrovillari, Luigi Galizia, fratello di Damiano, il 31enne ucciso lo scorso 26 aprile a Rende da Francesco Attanasio, figlio e fratello di Edda Costabile, di 77 anni, e Ida Attanasio (52), le due donne uccise il 30 ottobre scorso mentre si trovavano nel cimitero di San Lorenzo Del Vallo.

Luigi Galizia era ricercato dai carabinieri per essere sentito come persona informata sui fatti, ma dal giorno del duplice omicidio, di lui si erano perse le tracce. L’uomo, secondo quanto si è appreso, ha risposto a tutte le domande poste dal magistrato, ed è una delle tante persone sentite da inquirenti e investigatori per cercare di trovare movente ed autori del duplice omicidio del 30 ottobre scorso.

Sull’efferato duplice omicidio di San Lorenzo del Vallo le indagini sono coordinate dalla Procura di Castrovillari guidata dal procuratore Eugenio Facciolla. Nei giorni scorsi era stato disposto il sequestro dell’auto della compagna di Galizia allo scopo di trovare indizi utili per risalire all’autore del massacro al camposanto.

Leggi i legami tra l’omicidio di Damiano Galizia, il ritrovamento di un arsenale bellico e il duplice omicidio al cimitero di San Lorenzo.