Muore suicida Luigi Cortese, giovane dirigente Pd di San Fili

Luigi Cortese
Luigi Cortese

Un giovane di 26 anni, Luigi Cortese, si è suicidato lanciandosi da un viadotto alto diverse decine di metri vicino lo svincolo che porta a San Fili, sulla SS 107 Silana Crotonese. Il dramma si è consumato lunedì mattina.

Il giovane era molto conosciuto in città, essendo un militante del Partito democratico. Luigi era a capo dei Giovani Dem di San Fili. Purtroppo la depressione ha prevalso e l’ha condotto alla morte. A detta di molti suoi amici, Cortese era persona intelligente, garbata e sensibile, sempre disponibile sia in pubblico che nel privato.

La notizia è circolata da stamane sui Social ed stata confermata solo nel pomeriggio. Una notizia che ha scosso tutta la comunità politica del Pd, oltre che il suo paese, i suoi parenti, amici e conoscenti.

Sul luogo della tragedia sono giunti la Polizia stradale, personale dell’Anas e i Vigili del fuoco che hanno provveduto a recuperare il corpo del giovane. I soccorritori del 118 non hanno potuto fare nulla. Luigi era purtroppo già morto.

Il giovane ha raggiunto il viadotto a bordo della sua auto. Abbandonato il mezzo in strada, con lo sguardo smarrito nel vuoto ha scavalcato il guardrail e si è lanciato. A dare l’allarme alcuni automobilisti in transito che hanno assistito inermi al suicidio del ragazzo.

Luigi Cortese l’ha fatta finita assalito da un profondo e invisibile male: la depressione, un male che avvolge l’anime, divora la mente e annienta la personalità. Una malattia che lo ha strappato alla vita in modo improvviso.

Luigi, era responsabile dei Giovani democratici di San Fili, suo paese di origine. Ritenuto da tutti un bravo ragazzo che si era speso tanto per la politica, una passione che a quella età non nasconde altri fini ma solo l’idea pura di servire il prossimo.

Il presidente della Regione Mario Oliverio, ha espresso alla famiglia del giovane sentimenti di cordoglio e vicinanza. “Luigi ci ha lasciati. Ci mancheranno la sua intelligenza brillante, il suo spirito critico, il suo impegno militante, giovane e puro, nell’organizzazione giovanile.
Sono profondamente addolorato ed esprimo tutta la mia vicinanza alla sua famiglia”, ha detto Oliverio.

Un altro ricordo di Luigi Cortese lo scrive su Facebook Gabriele Petrone, dirigente del Pd cosentino. “CIAO LUIGI…. Luigi Cortese era un compagno della giovanile tra i più intelligenti e vivaci. Ero onorato della sua amicizia. Mi mancheranno le belle discussioni con lui. Il male di vivere ti ha portato via Luigi…e non ce ne siamo accorti…e non ce ne siamo accorti…”.