Truffa e molestie, due denunce nel Cosentino

insegna carabinieriI Carabinieri della stazione di Rose, al termine degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà due persone per due distinti reati, una per truffa l’altro per molestie.

I militari hanno scoperto una giovane di 20 anni di Pescara che dapprima pubblicava su un sito internet l’annuncio di vendita di una stufa a pellet e successivamente, dopo aver ricevuto l’importo di circa 400 euro dell’ignaro acquirente, un 55enne cosentino, faceva perdere le proprie tracce.

L’altra denuncia è a carico di un 21enne cosentino, residente in Rose, per molestie e disturbo personale. I carabinieri hanno accertato che il giovane, da diversi mesi e in più circostanze, anche in orario notturno, avrebbe offeso e molestato con insistenza un 33enne del posto tale da costringerlo a chiedere l’intervento dei militari.

Militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende, hanno infine ritirato le patenti a una 35enne e a un 20enne di Cosenza, dopo che nell’ambito di controlli sono stati sorpresi alla guida con un tasso alcolico superiore a quello consentito. Le due persone sono state denunciate.