Crisi idrica, Guerriero va in procura: “Interruzione di pubblico servizio”

rubinetto acqua“Ormai da diverse settimane l’intera città di Cosenza vive un’emergenza idrica. Da una parte abbiamo Sorical che accusa il Comune addossando le colpe alle ormai obsolete condotte, dall’altra il Sindaco che accusa Sorical dicendo che il disservizio è una questione meramente politica. Rocco Guerriero, Presidente Nazionale CesConsumatori, dichiara: “Da una parte abbiamo Comune e Sorical che si accusano a vicenda, dall’altra abbiamo i cittadini che noi dobbiamo tutelare e che hanno disagi seri e quotidiani. Ho presentato una denuncia affinché vengano accertate le reali responsabilità.”

“A noi non interessa dello scambio di accuse a mezzo stampa o social – spiega Guerriero – a noi interessa che il servizio venga immediatamente ripristinato in modo regolare. Per far questo devono essere accertate le reali responsabilità e solo la denuncia che ho presentato in data odierna presso i Carabinieri di Rende potrà fare chiarezza”.

“Noi abbiamo un solo obiettivo, la tutela dei cittadini i quali non si vedono garantito un servizio primario e indispensabile con rischi e disagi seri soprattutto per quanti di loro appartengano a categorie protette come anziani, malati, bambini e portatori di handicap” continua ancora Rocco Guerriero.

“Una volta appurate le responsabilità non escludo una class action che mi auguro abbia quante più attività commerciali aderenti. Alcune attività in assenza di un bene primario come l’acqua non riescono infatti ad esercitare regolarmente il proprio lavoro con un evidente danno economico.” Conclude infine il Presidente Guerriero “Chiunque intendesse aggiungersi all’azione collettiva che porteremo avanti può contattare la CesConsumatori di Rende, in Via Kennedy 126 o al numero 800 892 393”.