Il Tar decide: Ferro al posto di Mangialavori. Si salva Morrone

Il Tar decide: Wanda Ferro al posto di Giuseppe Mangialavori
Da sinistra Mangialavori (fuori) e Ennio Morrone (dentro)

Sarà Giuseppe Mangialavori, eletto nella circoscrizione Centro (Vibo) con la lista della Casa delle Libertà, a lasciare lo scranno di consigliere regionale della Calabria in favore di Wanda Ferro, candidata alla presidenza della Giunta calabrese nel 2014.

È quanto deciso dal Tar Calabria dopo l’ultima udienza che si è svolta ieri, presieduta da Vincenzo Salamone. L’avviso della decisione è stato notificato agli avvocati delle parti. Si attende però che la decisione venga pubblicata.

La sentenza emessa dalla Consulta il 22 novembre scorso (presidente Paolo Grossi, redattore Giuliano Amato, cancelliere Roberto Milana) aveva già sancito l’illegittimità di quella parte della legge regionale che impediva al miglior candidato presidente sconfitto di ottenere un seggio di consigliere regionale.

La “sfida” presso il tribunale amministrativo è stata tra Mangialavori e Ennio Morrone, eletto con Forza Italia nella circosrizione Nord (Cosenza). L’esponente cosentino si è salvato dopo settimane vissute al cardiopalma.