Rossano, aggredisce connazionale: arrestato rumeno di 31 anni

blitz dei carabinieriHa aggredito un connazionale con calci e pugni colpendolo alla testa con una bottiglia di vetro per un credito di pochi euro, ma è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio.

L’aggressore, di 31 anni, romeno, residente a Rossano, nella tarda serata di ieri, ha raggiunto la vittima, di 56, nei pressi dell’abitazione in contrada Pirro Malena nel Comune di Rossano e, dopo aver chiesto i soldi, ha aggredito il connazionale ferendolo in modo grave. Sono intervenuti i carabinieri, che hanno fatto intervenire il 118.

Il 56enne è stato trasportato nell’ospedale di Rossano; per le gravi ferite alla testa l’uomo è stato trasferito nel nosocomio di Cosenza. E’ ricoverato nel reparto di Rianimazione con prognosi riservata ed è tuttora in pericolo di vita. I carabinieri, sentite diverse testimonianze, sono risaliti al presunto responsabile che è stato arrestato.