Preso Giuseppe Antonuccio, uomo di fiducia del boss Muto

carabinieri cacciatoriI Carabinieri di Cosenza, unitamente ai colleghi dello Squadrone eliportato “Cacciatori Calabria”, hanno arrestato a Cetraro Giuseppe Antonuccio, detto “Garibaldi”, ricercato di ‘ndrangheta sfuggito al blitz della Dda di Catanzaro lo scorso gennaio nell’ambito dell’operazione “Cumbertazione – 5 Lustri” condotta dalla Guardia di finanza e che portò all’arresto di 34 persone.

Le indagini, condotte dal Nucleo investigativo del reparto operativo di Cosenza hanno consentito di individuare ieri pomeriggio Antonuccio all’interno di un’abitazione del centro tirrenico, in contrada Santa Lucia.

L’uomo era destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso lo scorso 9 febbraio dal tribunale di Catanzaro poiché ritenuto responsabile di associazione mafiosa, in qualità di uomo di fiducia di Francesco Muto, capo dell’omonima cosca di ‘ndragheta operante nella zona dell’Alto Tirreno cosentino, con il compito di commettere danneggiamenti ed azioni intimidatorie.

A finire in manette insieme al ricercato anche R.M., cetrarese di 38 anni, per aver favorito lo stato di irreperibilità di Antonuccio offrendogli ospitalità nel proprio appartamento.