Arrestate tre persone sorprese a tagliare legna dal demanio

Corpo forestale sequestro legname
Archivio

Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Acri (Cosenza) con la collaborazione del reparto di San Pietro in Guarano, durante un servizio mirato al controllo del territorio hanno tratto in arresto tre uomini per furto di legna.

I tre, F.N. nato nel 1960, di Bisignano, F.A.N. (1986) e V.F.N. (1979) entrambi di nazionalità rumena, sono stati sorpresi in località “Torre Grande” del Comune di Bisignano a tagliare e asportare legna di pioppo dal letto del fiume Mucone in un’area di proprietà demaniale e sottoposta a vincolo.

Con i tre anche un minore deferito in stato di libertà e affidato ai genitori su disposizione della competente Autorità Giudiziaria per minorenni di Catanzaro. L’area interessata al taglio, circa 300 mentri quadri, è stata posta sotto sequestro così come la legna già depezzata, l’autocarro utilizzato per il trasporto del materiale trafugato e le motoseghe utilizzate per il taglio.

I tre trattenuti in camera di sicurezza e processati oggi per direttissima, dovranno rispondere anche di deturpamento e distruzione di bellezze naturali e invasione di terreno pubblico.