Facevano prostituire le figlie minorenni, in manette coppia di rumeni

prostituzione I carabinieri della stazione di Cosenza principale hanno tratto in arresto, su ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catanzaro, una coppia di coniugi di 53 e 49 anni, entrambi rumeni e già sottoposti alla misura degli arresti domiciliari dovendo scontare la condanna a 5 anni di reclusione per i reati di violenza sensuale su minore, sfruttamento della prostituzione minorile e pedopornografia commessi a Cosenza dall’anno 2011 all’ottobre 2014.

In quell’anno, i due sono stati sottoposti a un fermo sempre da parte dei carabinieri perché, vistisi scoperti, stavano pianificando la fuga. I due, al fine di racimolare del denaro, costringevano le proprie tre figlie allora minorenni a prostituirsi e le filmavano durante le prestazioni.