Chiusa una salumeria ad Acquappesa frequentata da pregiudicati

alfa carabinieri
Nel corso della mattinata, i Carabinieri della Stazione di Guardia Piemontese (Cs) della Compagnia di Paola, hanno notificato al titolare di un caseificio-salumeria sito ad Acquappesa (Cs) un provvedimento di sospensione dell’attività di pubblico esercizio di 15 giorni, disposta dal Questore di Cosenza ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

Gli accertamenti condotti dai Carabinieri della locale stazione hanno permesso di indicare il locale commerciale di Acquappesa come il ritrovo di soggetti malavitosi appartenenti alla criminalità organizzata, pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica, ovvero membri del locale clan ndranghetista Muto operante in Cetraro e comuni limitrofi.

Puntuali e dettagliati riscontri dei militari dell’Arma portano a ritenere che il negozio di Acquappesa sia utilizzato per incontri finalizzati allo spaccio di stupefacenti.