Cosenza, Luigi Liguori svuota la Questura per controlli a tappeto

controlli PoliziaDopo la recrudescenza criminale degli ultimi giorni tra Cosenza e Rende il Questore di Cosenza, Luigi Liguori, ha predisposto controlli straordinari a tappeto arrivando a “svuotare” anche gli uffici della Questura per mettere “tutti” (o quasi) in strada a presidiare il territorio.

Soltanto nella serata di ieri, sono stati impiegati una quarantina di agenti, con equipaggi della Squadra Volante, della Squadra Mobile, della Polizia Amministrativa ed equipaggi di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale.

In particolare nel corso dell’attività di Polizia sono state controllati numerosi locali pubblici ritrovo di pregiudicati, effettuati controlli a esercizi commerciali ed imprese di portierato, perquisizioni e controlli a persone sottoposti ad obblighi di legge ed alla sorveglianza speciale, nonché a soggetti notoriamente dediti alla commissione di reati contro il patrimonio.

Nel corso dell’operazione, coordinata da funzionari della Squadra Volante e della Squadra Mobile, sono stati conseguiti i seguenti risultati: controllate 250 persone, 130 veicoli, effettuate 8 perquisizioni domiciliari e controllati 10 esercizi commerciali.

All’esito dei controlli, sono state denunciate 3 persone, di cui una per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, e materiale pirotecnico, una seconda per ricettazione, in quanto sorpresa alla guida di un ciclomotore con telaio punzonato, ed una terza sempre per il reato di ricettazione per il possesso di una carta di identità in bianco provento di furto.

Sono state rinvenute tramite il lettore targhe del sistema Mercurio, 2 autovetture rubate, riconsegnate ai legittimi proprietari; sono state inoltre elevate 10 contravvenzioni al codice della strada e sottoposte a sequestro amministrativo per mancanza di contrassegno assicurativo 2 autovetture.