Sesso a pagamento sulla 106, multati clienti e prostitute

prostituzione corigliano calabroContinua l’attività di contrasto alla prostituzione nel comune di Corigliano da parte del personale del Commissariato di Rossano, su disposizione del questore della provincia di Cosenza, Luigi Liguori, che ha intensificato i servizi di vigilanza e controlli in alcune aree del territorio del comune di Corigliano ed in particolare sulla statale 106.

Agenti del Commissariato di Rossano, hanno individuato sulla statale 106 due donne straniere, di circa 23 anni, una rumena l’altra bulgara, le quali, con abbigliamento succinto e con il loro comportamento, adescavano due clienti.

A clienti e prostitute è stata elevata una sanzione amministrativa di 500 euro ciascuno, per le violazioni dell’ordinanza del sindaco del comune di Corigliano Calabro, che prevede il divieto di tenere atteggiamenti indecorosi finalizzati a prestazioni sessuali a pagamento, nonché di interferire con la regolare circolazione stradale da parte dei clienti.

Così come previsto dall’ordinanza sindacale, inoltre, sono state sottoposte a sequestro amministrativo cautelare le autovetture utilizzate dai clienti per intrattenersi in compagnia delle prostitute.

Contestualmente a tale servizio, sono stati effettuati 10 posti di controllo, nel corso dei quali sono stati controllati 65 automezzi, identificate 116 persone, elevati 9 verbali per infrazioni al codice della strada, ritirata una patente di guida ed una carta di circolazione, nonché sottoposto a sequestro amministrativo un veicolo.