Ancora sciame nel Tirreno cosentino. Una scossa a Scalea

Nel cerchio più grande lo sciame sismico a largo di Amantea. In alto il terremoto a  Scalea
Nel cerchio più grande lo sciame sismico a largo di Amantea. In alto il terremoto a Scalea

Ancora scosse nel Tirreno meridionale. Dopo le sei scosse di giovedì, due nuovi eventi si sono registrati a largo delle coste di Amantea – Falerna -Lamezia: alle 3.15, uno di magnitudo 2,8 (profondità di 25 chilometri) è stato registrato nel Tirreno di fronte ad Amantea.

A seguire, altre piccole scosse: alle 14,37 un’altra scossa in mare (magnitudo 3.4) e poi alle 14.47 (magnitudo 2.5, ad una profondità di dieci chilometri), sempre nelle acque antistanti Amantea. Anche ieri altre scosse, la più forte delle quali 3.5, erano state registrate nello stesso tratto di mare.

E sull’Alto Tirreno cosentino un piccolo sisma di magnitudo 2.2 è stato registrato venerdì pomeriggio alle 15.17, con epicentro a due chilometri di distanza dal comune di San Nicola Arcella, ed a tre chilometri da Scalea, nel Cosentino, ad una profondità di 53 chilometri. Non si registrano danni a persone o a cose.