Campotenese, taglio abusivo di Pioppo. Denunce e sequestri

Campotenese, taglio abusivo di Pioppo. Denunce e sequestri
L’area sequestrata a Campotenese

Militari della Stazione Carabinieri Parco di Morano Calabro (Cosenza) hanno posto sotto sequestro un’area nella quale è stato effettuato un taglio di piante di Pioppo (Populus alba) senza le dovute autorizzazioni.

Il taglio, che ha interessato 113 piante per diverse centinaia di quintali di legna, è stato effettuato in località “Laccata” di Campotenese nel Comune di Morano Calabro, area questa ricadente all’interno del perimetro del Parco Nazionale del Pollino, di proprietà del Comune.

L’area ricade in un contesto paesaggistico ed ambientale particolare e vincolata ed è limitrofa al torrente Battendiero; i presunti responsabili della sua denudazione, sono stati individuati a seguito di indagini condotte con la supervisione della Procura della Repubblica di Castrovillari che ha convalidato il sequestro dell’area.

Le due persone identificate dovranno rispondere di furto, danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali. Oltre alla modifica del paesaggio caratteristico dell’altopiano, il taglio abusivo ha causato un danno economico al patrimonio del Comune di Morano Calabro, proprietario delle piante.