Trovato ordigno bellico in Sila. Gli artificieri lo hanno fatto brillare

ordigno camigliatello silanoE’ stato rinvenuto nelle campagne di Camigliatello Silano (Cosenza) un ordigno bellico inesploso. A scoprirlo, casualmente, dei braccianti che stavano arando il terreno.

Chiaramente riconoscibile dalla forma particolare, la bomba risultava molto danneggiata dal tempo, nonché dall’impatto violento con il vomere dell’aratro. L’ordigno è stato vigilato in sicurezza dai Carabinieri della locale stazione, fino all’intervento degli specialisti dell’esercito, giunti ieri dalla caserma “Manes” di Castrovillari.

Il personale militare giunto sul posto ha identificato l’ordigno in una granata d’artiglieria inesplosa di grosso calibro e di costruzione italiana, contenente oltre tre chilogrammi di tritolo.

Dopo aver messo in sicurezza l’area, i militari hanno fatto brillare l’ordigno. I Guastatori della Seconda Compagnia, dell’11° Reggimento Genio hanno successivamente rimosso ogni frammento metallico e materiale di risulta e hanno riportato la zona alle condizioni originarie.

Rimane sempre alta la guardia dei militari sul territorio, confermando la necessità e l’importanza del presidio militare della Caserma “Manes” di Castrovillari, che opera con elevati standard di sicurezza e professionalità, in supporto alla popolazione ed alle Istituzioni.