Cocaina per 200mila euro in auto, in cella 2 pregiudicati di Roggiano

carabinieri roggiano san marco argentano cocainaSono stati sorpresi con un chilo di cocaina in auto. Così, due noti pregiudicati di Roggiano Gravina, nel cosentino, sono stati arrestati oggi pomeriggio dai carabinieri del luogo e della compagnia di San Marco Argentano. Si tratta di Mario Sollazzo e Roberto Presta, quest’ultimo cugino del più noto Francesco, considerato elemento di spicco della cosca di ‘ndrangheta Lanzino di Cosenza, attualmente detenuto.

Nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, i militari li hanno intercettati nel comune roggianese in localita “Acquafabbrica”, in direzione provinciale 123, a bordo di una Mercedes classe B condotta e di proprietà di Sollazzo il quale era accompagnato da Roberto Presta.

All’Alt intimato dai militari, i due si sono mostrati da subito con atteggiamento guardingo, elemento che ha fatto insospettire gli uomini in divisa che già li conoscevano per il loro spessore criminale.

Una volta fermati, i carabinieri della locale stazione e del nucleo operativo hanno effettuato una perquisizione veicolare e personale, che ha permesso di rinvenire sotto il sedile anteriore lato passeggero, un involucro in cellophane contenente un chilo e 120 grammi di cocaina pronta per essere immessa sulla piazza dello spaccio da cui i due avrebbero potuto ricavare, al dettaglio, all’incirca 200 mila euro.

Lo stupefacente, insieme alla Mercedes sono stati sottoposti a sequestro, mentre Presta e Sollazzo, espletate le formalità di rito, come disposto dall’autorità giudiziaria di Cosenza, sono stati associati presso la casa circondariale Sergio Cosmai.