Sequestrano responsabile centro accoglienza, denunciate tre nigeriane

centro accoglienza carabinieriCOSENZA – Tre donne immigrate di nazionalità nigeriane tra i 19 e i 33 anni, ospiti del centro di accoglienza “Oasi degli Angeli”, a Mottafollone, gestita dalla cooperativa “Kairos”, sono state denunciate per sequestro di persona dai carabinieri di San Sosti dipendenti della Compagnia di San Marco Argentano, (Cosenza).

I militari sono intervenuti a seguito di una manifestazione di protesta, inscenata da alcune cittadine nigeriane, tutte con prole in tenera età, ospitate nel centro, contro il mancato rilascio di alcuni documenti di identità ed una asserita irregolarità circa gli orari di somministrazione dei pasti, impedendo momentaneamente l’uscita dalla struttura della responsabile del centro d’accoglienza migranti.

Gli uomini dell’Arma appuravano, grazie anche ad alcune testimonianze, che le tre donne, in concorso, nel contesto della manifestazione di protesta, si rinchiudevano per circa un’ora all’interno di un locale della struttura costringendovi anche la responsabile del centro di accoglienza, impedendole l’uscita fino all’intervento risolutivo dei militari. Dell’episodio è stata informata la procura della Repubblica di Castrovillari.