Unical-Sanpaolo Onlus, 31 borse di studio a studenti svantaggiati

Crisci SanPaolo OnlusSi è tenuta questo pomeriggio, nella sala dello University Club, la cerimonia di consegna dei contributi della Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus a studenti dell’Università della Calabria che si trovano in condizioni di svantaggio fisico, psichico, sociale, familiare o in difficoltà economica.

L’iniziativa ha permesso l’assegnazione di 31 borse di studio per un contributo complessivo di 60 mila euro. Dopo i saluti del magnifico rettore dell’Università della Calabria, professor Gino Mirocle Crisci, e del componente del Consiglio degli Studenti, Marco Inzillo, ha preso la parola il prorettore delegato al Centro Residenziale, professor Luigino Filice.

“Bisogna fare un plauso alla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus per questa iniziativa che permetterà a 31 studenti di trovare quella serenità necessaria ad affrontare nel migliore dei modi la loro esperienza universitaria”, ha dichiarato.

“Si tratta di un progetto fortemente condiviso e sostenuto dalla nostra Università – ha aggiunto – , che considera come un vero pilastro della sua attività l’ampliamento del diritto allo studio. In tale direzione, nonostante persistano alcune difficoltà, grazie alla sinergia con la Regione Calabria, possiamo dire di aver registrato negli ultimi anni significativi passi avanti. Naturalmente c’è ancora molto da fare e continueremo a lavorare alacremente per centrare risultati sempre più importanti”.

Ha partecipato all’evento anche il Dottor Alfonso Guido, responsabile Ceo Project Office – di Intesa Sanpaolo. La sua presenza a testimonianza della sensibilità al sociale e della vicinanza al territorio del Gruppo Intesa Sanpaolo.

La cerimonia si è conclusa con l’intervento del Consigliere della Fondazione Dottor Aniello Auricchio, che ha voluto portare agli studenti il saluto e il pensiero del presidente Pietro Francesco Maria De Sarlo: “L’elargizione delle borse di studio rientra nella particolare sensibilità che contraddistingue la Fondazione verso le nuove generazioni e la collettività tutta”.

“Il sostegno economico offerto agli studenti, infatti, non soltanto offre un contributo nella direzione della giustizia sostanziale, favorendo il diritto allo studio per giovani in condizioni economiche svantaggiate, ma realizza un vero e proprio investimento a favore dell’intera società, perché chi investe nello studio e nella formazione investe sul futuro. Questo è il senso con il quale intendiamo declinare il concetto di responsabilità sociale”.

Infine un ringraziamento particolare da parte della Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus alle “persone” dell’Università degli Studi della Calabria che, grazie alla loro fattiva collaborazione e al loro prezioso supporto, hanno reso possibile l’iniziativa.