Paola senz’acqua, Sorical scopre un allaccio abusivo

rubinetto acqua“Sorical ribadisce che non c’è in atto alcuna riduzione di portata al Comune di Paola. Dai controlli eseguiti i tecnici della società hanno riscontrato una riduzione di fornitura solo dalla sorgente Scaglillo causata, sicuramente, da un allaccio abusivo trovato in un pozzetto di sfiato a monte del partitore Scaglillo per la zona di S. Miceli”.

Lo si legge in un comunicato della società che gestisce le risorse idriche regionali. “Sorical, evitando di adire le vie legali per il danno subito, ha chiesto ieri all’ufficio tecnico manutentivo del Comune di Paola, retto dal dirigente del settore n. 7, ing. Fabio Pavone, di provvedere in via bonaria alla chiusura immediata dell’allaccio abusivo”.

La società, inoltre, ricorda “che in tutta la Calabria il servizio di erogazione dell’acqua avviene attraverso gli acquedotti regionali compatibilmente alla capacità di alimentazione di ogni singolo schema idrico e fino ai serbatoi di consegna. Resta in capo ai Comuni il compito di sorveglianza e manutenzione delle opere di distribuzione interna. Sorical non ha alcuna responsabilità rispetto all’utilizzo improprio dell’acqua da parte del Comune dei cittadini.

La società eroga al Comune di Paola – si evidenzia – in media 2,5 milioni di metricubi di acqua a cui si aggiungono 0,66 metricubi da fonti comunali. L’acqua in uscita alle reti domestiche fatturare, come da atti del Comune, risulta essere di 1,2 milioni di metri cubi, con una perdita di rete di oltre il 60%”.