Arpacal: Mare inquinato sul territorio di Cassano. Stagione a rischio

Mare Ionio Sibari Cassano Inizia male la stagione turistica estiva sui lidi territoriali di Cassano allo Ionio. Il mare è inquinato per cui il sindaco nelle prossime ore dovrebbe emettere una ordinanza di divieto di balneazione fino a cessata emergenza.

Il dipartimento provinciale dell’Arpacal di Cosenza ha infatti comunicato al sindaco della cittò ionica nonché al ministero della Salute ed alla Regione Calabria, che le analisi effettuale sul campione di acqua di mare prelevato in due punti del territorio cittadino hanno dato esito sfavorevole “per superamento del valore del parametro “Escherichia coli”, (un batterio delle feci che può portare malattie, ndr) a quello imposto dalla normativa vigente (valore limite 500)”.

Come da protocollo” – spiega una nota – l’Arpacal ha informato il Sindaco del Comune di Cassano allo Jonio “al fine di informare la popolazione, identificare e rimuovere la causa dell’inquinamento comunicando altresì che “i risultati dei controlli suppletivi, che saranno effettuati al fine di verificare l’entità e la durata dell’inquinamento, saranno comunicati nel più breve tempo possibile”.