Castrovillari, rubano in un alloggio Aterp, arrestati

carabinieri notte I carabinieri della compagnia di Castrovillari, mercoledì scorso, hanno arrestato due persone sorprese mentre rubavano in un’abitazione Aterp (Azienda territoriale edilizia residenziale pubblica) del luogo.

Si tratta di R.N., di 22 anni, ed di una donna di 50 anni, D.S. I due, dopo aver divelto la porta d’ingresso, hanno fatto irruzione nell’appartamento e, credendo di poter agire indisturbati, stavano depredando la casa degli arredi quando sono stati colti nella fase del trasporto della refurtiva verso la loro abitazione. Il giovane e la donna, secondo quanto appurato, facevano più viaggi per trasportare gli arredi e gli oggetti a loro graditi (tra questi, elettrodomestici di valore, divani, stoviglie e altro).

Parte della refurtiva veniva infatti ritrovata successivamente, già collocata all’interno dell’abitazione dei due. Le indagini dei militari hanno inoltre consentito di accertare che a compiere l’azione delittuosa non fossero soli i due arrestati, ma in concorso ad atri soggetti la cui posizione è ora al vaglio degli investigatori e dell’autorità giudiziaria.

Si tratta di malviventi locali già noti alle forze dell’ordine. Per il giovane ragazzo, il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari, ha disposto il carcere; per la donna, invece, il regime degli arresti domiciliari.

Ieri il gip del locale Tribunale ha convalidato gli arresti. I malviventi hanno richiesto il patteggiamento. Condannati a 8 mesi e 600 euro di multa, pena sospesa, sono stati rimessi in libertà.