Il Crotone di Davide Nicola in ritiro a Camigliatello

ritiro CrotoneIl Crotone di Davide Nicola da metà luglio sarà in ritiro, per la prossima stagione di Serie A, in Sila. La società di Vrenna ha scelto, come già negli anni scorsi, Moccone-Camigliatello, nota località turistica di montagna in provincia di Cosenza.

I rossoblù dapprima si raduneranno entro la tarda serata di domenica 9 luglio presso l’Hotel Helios di Crotone, e dal giorno successivo prenderanno il via i lavori per preparare la seconda annata in Serie A.

Visite mediche, test fisici e sedute d’allenamento quotidiane per valutare lo stato di forma dei giocatori prima dell’intensa attività fisica in Sila.

Lunedì, alle ore 10, mister Nicola dirigerà la prima seduta di lavoro della nuova stagione allo Scida. Venerdì 14, al mattino, il gruppo sosterrà dei test sulla pista di atletica della struttura sportiva Settore B di Crotone, e nel pomeriggio si trasferiranno a Moccone (Camigliatello Silano) per dare il via al ritiro estivo.

Sabato 15 gli squali sosterranno il primo allenamento sul manto erboso Parrilla del complesso turistico “La Fattoria”, a Camigliatello, che ospiterà appunto il ritiro del Crotone per l’ottavo anno, il sesto consecutivo.

Sembra già sicura la data della prima amichevole che dovrebbe tenersi sabato 22 luglio alle ore 18 allo stadio di Acri contro la formazione locale che milita nel campionato di Eccellenza.

NICOLA: “INCONTREREMO ANCORA DIFFICOLTA'”
“”I complimenti per quanto fatto li divido con la società e i giocatori ma ora dobbiamo archiviare tutto. Le difficoltà che incontreremo il prossimo anno sono le stesse che abbiamo già vissuto”. Davide Nicola mette in guardia il suo Crotone in vista della prossima stagione. L’impresa raggiunta solo qualche mese fa, con una salvezza insperata, non deve illudere. “Abbiamo voglia di fare il massimo ma sicuramente abbiamo limiti”dice”. “Il budget? E’ consono alla nostra realtà ma abbiamo già dimostrato che i soldi non fanno la differenza”.

Davide Nicola è stato accostato a molte società in questa sessione di mercato ma il tecnico ha voluto continuare con la sua squadra: “E’ sempre un piacere quando viene apprezzato il proprio lavoro. Ci sono stati dei pourparler ma la soluzione migliore è stata restare un altro anno, con grande entusiasmo e pari umiltà”.