Differenziata a Rende, il sindaco soddisfatto: “Raggiunto il 78%”

“Risultati ottimi per la differenziata a Rende. Nella zona di Commenda-Roges è stato già raggiunto 78%”. E’ quanto si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Rende. Il sindaco Marcello Manna esprime il suo plauso ai residenti: “Complimenti ai cittadini che fin da subito, con il loro impegno, sono riusciti a raggiungere un risultato grandissimo in così poco tempo”.

“Sono passati – spiega la nota – solo due mesi dall’avvio delle attività collegate all’implementazione del Porta a Porta. E questo è il quadro generale allo stato attuale: su 2.200 utenze complessive, di cui 7.000 già servite dal Porta a Porta dal 2011, 1.000 utenze visitate, tra domestiche e commerciali, 100 postazioni stradali di cassonetti rimossi. Il territorio coperto da Roges al fiume Emoli. Resta la zona di Quattromiglia, dove la distribuzione partirà ufficialmente sabato 15 luglio. Ci sarà un gazebo in piazza Santo Sergio per la distribuzione dei kit. Simultaneamente si sta intervenendo nelle zone già servite per integrare per servizi e attrezzature. Per quanto riguarda le isole ecologiche, tre sono in allestimento: nelle zone di Villaggio Europa, Viale dei Giardini e al Parco Georcelli. Naturalmente – prosegue la nota – si arriverà entro fine ottobre a completare e attrezzare tutte le isole ecologiche che sono in totale 22. Anche per quanto riguarda i controlli fioccano le sanzioni. E molte di queste sono state fatte ai cittadini non residenti. Con l’eliminazione dei cassonetti, infatti, si è perso completamente, per l’incivile di turno, il punto di riferimento e il loro tentativo di gettare i rifiuti per strada molte volte è sanzionato dalla polizia municipale che sta girando per le strade di Rende in borghese. Le scene, naturalmente, sono molto buffe. Ed eccolo – è scritto nel comnicato – il professionista, il medico importante, ma anche l’avvocato dell’area urbana costretto a chiedere grazia per una sanzione abbastanza salata”.

“Anche in questo caso il sindaco di Rende ha parole di elogio e apprezzamento sia per “la nostra polizia municipale, ma anche per le guardie ambientali che controllano il territorio metro dopo metro”. “La differenziata porta a porta ha anche fatto emergere una serie di anomalie nella riscossione della tassa sui rifiuti. Ancora il sindaco di Rende che termina la nota sottolineando che “la città di Rende oggi è più pulita. E questo dato può essere accolto positivamente da tutti i cittadini. Anche perché loro sono i protagonisti di questo cambiamento”.