Turismo balneare, Orsomarso (FdI): “Cruciale per la nostra economia”

Fausto Orsomarso sul turismo balneare
Fausto Orsomarso, consigliere regionale di Fratelli d’Italia

La nuova legge regionale sugli esercizi extra-alberghieri, seconde case a uso turistico e tutela degli imprenditori balneari sono stati i temi al centro di un dibattito tenutosi ieri a Praia a Mare, sotto il simbolo di Fratelli d’Italia, insieme al consigliere regionale della Calabria, Fausto Orsomarso, autore di interventi normativi volti a dare un forte impulso all’economia turistica calabrese.

I relatori, Antonino De Lorenzo, Andrea Napolitano, Vincenzo Spinelli, Biagio Praino, Mario Russo e lo stesso Orsomarso, hanno esposto le linee principali degli interventi legislativi, per porre l’attenzione sul settore turistico nel suo complesso.

“Dobbiamo parlare, programmare e lavorare per il turismo ora, a ottobre”, ha esordito Fausto Orsomarso, spiegando che questo settore “è l’asse portante della nostra economia, a maggior ragione in questo territorio costiero della Riviera dei Cedri”.

Secondo il consigliere regionale, “con la legge sulle seconde case abbiamo finalmente dato alla Calabria uno strumento che attendeva da vent’anni, per regolamentare il turismo residenziale e qualificare l’offerta turistica, ora abbiamo bisogno che il Governo regionale decida di impegnare una somma congrua per favorire adeguamenti degli appartamenti a standard di qualità”.

Poi sulla nuova proposta di legge degli stabilimenti balneari, presentata pochissimi giorni, fa l’esponente politico ha sottolineato che “dobbiamo tutelare gli imprenditori balneari calabresi e garantire proroghe di trent’anni agli attuali concessionari”.

“Il quadro normativo nazionale in ordine alle concessioni demaniali marittime non è ancora chiaro – conclude Orsomarso – per cui abbiamo il dovere di conferire certezza ai rapporti giuridici, tutelare il legittimo affidamento dei concessionari, favorire gli investimenti e i livelli occupazionali”.