Armi e droga, arrestati due fratelli a Santa Caterina

Armi e cocaina, arrestati due fratelli a Santa CaterinaI carabinieri della Compagnia di Soverato e della stazione di Santa Caterina, hanno arrestato due persone per detenzione di armi e munizionamento e droga a fini di spaccio. Si tratta di Marco Renda, 29 anni, ed il fratello Nicola, di 32. I militari nella giornata di lunedì con l’ausilio delle unità cinofile, hanno eseguito diverse attività di perquisizione nel territorio di competenza.

Durante una perquisizione presso il lido “La Lampara”, i carabinieri, rinvenivano, ben nascosta all’interno di un cartone contenente buste per la raccolta dei rifiuti, una pistola a tamburo, calibro 38 special, marca Taurus, con matricola abrasa e conservata in una busta in plastica contenente otto proiettili dello stesso calibro.

L’attività di ricerca, successivamente, permetteva di recuperare, sempre all’interno dei locali della struttura balneare, all’interno della cucina, un bilancino ed un barattolo in vetro, avvolto da cellophane, con all’interno un busta ci considerevoli dimensioni, contenente polvere bianca, subito riconosciuta come cocaina, nell’ammontare di 150 grammi circa.

Il titolare dell’attività, Marco Renda, ed il fratello Nicola, già noti alle forze dell’ordine ed entrambi di Santa Caterina (Crotone), ritenuti responsabili di detenzione abusiva di arma da fuoco clandestina e munizionamento, nonché di detenzione ai fini di spaccio, venivano così tratti in arresto in flagranza di reato e trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Soverato, in attesa della convalida dell’autorità giudiziaria.

Lo droga, le armi ed i proiettili, in ottimo stato, venivano sequestrati e trattenuti presso gli uffici della Stazione di Santa Caterina, in attesa della rispettiva distruzione e rilievi balistici per escludere od accertarne l’utilizzo in delitti consumati.

Condividi

Rispondi