Botti illegali, la Polizia ne sequestra 2 quintali a Crotone

Gli agenti della Polizia di Crotone con parte dei botti illegali sequestrati
Gli agenti della Polizia di Crotone con parte dei botti illegali sequestrati

Due quintali di fuochi d’artificio illegali sono stati sequestrati in distinti interventi dagli agenti della Questura di Crotone nell’ambito del contrasto alla vendita di materiale pirotecnico vietato.

Denunciate due persone per i reati di fabbricazione e commercio illegale di articoli pirotecnici. Personale della Squadra mobile coadiuvato da agenti del Reparto prevenzione Crimine di Cosenza e dal Nucleo artificieri di Catanzaro, hanno trovato, nei pressi di un rudere al Parco delle Rose, uno scatolone con all’interno materiale esplodente illegale tra cui 18 “cipolle” che è stato rimosso e distrutto in sicurezza.

Altro materiale, cinque scatole per un totale di 70 chilogrammi, è stato trovato nell’abitazione di un ventottenne, denunciato. A Isola Capo Rizzuto un ambulante, risultato sprovvisto di autorizzazioni, è stato trovato in possesso di 30 chili di botti illegali. Al commerciante, al quale sono stati sequestrati altri 70 chili di materiale, è stata elevata una sanzione di oltre 5 mila euro.