Maltempo in Calabria, situazione critica nel Crotonese

carabinieri crotoneIl maltempo che sta flagellando la provincia di Crotone nelle ultime ore, ha fatto lievitare di molto le richieste d’intervento ricevute dal 112. Forti della loro capillarità sul territorio, i militari dell’Arma hanno costantemente monitorato la situazione, provvedendo tempestivamente a mettere in sicurezza la popolazione e a segnalare alla Protezione Civile, ai Comuni e ai Vigili del Fuoco le decine di situazioni di pericolo che si sono venute a creare.

In particolare a San Leonardo di Cutro, il Sindaco ha disposto lo sgombero di circa 20 nuclei familiari residenti nelle immediate vicinanze del fiume Tacina, la presenza del personale della locale Stazione si è resa necessaria per convincere alcune persone del luogo che si rifiutavano di abbandonare le loro abitazioni;

A Strongoli, è stato necessario procedere allo sgombero tre abitazioni, a causa di un muro pericolante, mentre numerosi sono stati i disagi alla viabilità, dovuti principalmente a detriti che hanno invaso la carreggiata delle principali arterie stradali, dove l’Arma è tempestivamente intervenuta per regolare i flussi di traffico e avvisare l’ente gestore della strada, per provvedere al ripristino dei luoghi.

Da segnalare il rallentamento in più punti della ex provinciale 492, nei pressi del centro abitato di Pallagorio e delle SP 56 e 58, nel Petilino, interdette al traffico in alcuni punti.

La situazione viene comunque costantemente monitorata attraverso le pattuglie e i numerosi presidi sul territorio e le informazioni vengono tempestivamente condivise attraverso la catena di Comando e Controllo con la Prefettura e con tutti gli altri enti interessati.