Concluse le indagini sull’omicidio Lettieri: Fuscaldo unico indagato

Salvatore Fuscaldo
Salvatore Fuscaldo

Si sono concluse le indagini sull’omicidio di Antonella Lettieri, la commessa di 42 anni uccisa la sera dell’8 marzo scorso a Cirò Marina. Il sostituto procuratore della Repubblica di Crotone, Alfredo Manca, ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di un unico indagato: Salvatore Fuscaldo, il cacciatore 50enne di Cirò Marina, vicino di casa della vittima, accusato di omicidio aggravato e ora in carcere a Castrovillari.

Antonella Lettieri era stata uccisa nella sua abitazione a Cirò Marina con numerosi colpi alla testa sferrati con un corpo contundente e con un arma da taglio e punta. Vengono dunque escluse le altre persone indagate nell’immediatezza del fatto, la moglie ed il figlio di Fuscaldo ed una terza persona che era considerata lo spasimante della commessa uccisa.

Fuscaldo, che era stato fermato pochi giorni dopo il delitto, rischiando il linciaggio della folla. Dopo aver prima negato il suo coinvolgimento nel delitto, circa due mesi fa ha poi confessato di aver ucciso la donna, ma gli inquirenti, che avevano segretato le indagini, notarono nel racconto dell’uomo alcune incongruenze e lacune.