Reggio Calabria, arrestato in flagranza topo d'auto

Reggio Calabria, arrestato in flagranza topo d'auto
Federico Amato

Un disoccupato reggino di 20 anni, Federico Amato, con precedenti contro il patrimonio, è stato arrestato dai Carabinieri di Reggio Calabria mentre era intento a rubare un’auto. E’ successo ieri nel parcheggio di un noto cinema reggino.

I militari lo hanno sorpreso con un grosso cacciavite mentre aveva infranto il finestrino di una Lancia Y in sosta e si era introdotto all’interno con il chiaro intento di impossessarsene.

I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile stavano effettuando il monitoraggio della zona, dopo le diverse denunce presentate nei giorni scorsi dai cittadini per furti d’auto. I militari, hanno notato il ragazzo che si aggirava con il classico fare sospetto attorno alle macchine in sosta nel parcheggio di un noto cinema di Reggio.

I militari hanno prima deciso di seguire il giovane a distanza, poi sono intervenuti quando Amato è stato sorpreso a rompere il finestrino e salire a bordo dell’autovettura. Inutile è stato il tentativo del giovane di scappare brandendo il cacciavite in direzione di uno dei militari.

Alla luce di quanto accertato, il giovane veniva è stato subito arrestato e condotto presso la caserma di Viale Calabria, per essere trattenuto presso le camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo, nel corso del quale Federico Amato dovrà rispondere di rapina impropria dinnanzi alla Autorità giudiziaria di Reggio Calabria.

Continua senza soste il contrasto alla piaga dei furti di autovetture in città, portato avanti dai Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria che, in poco più di 2 mesi, ha permesso di assicurare alla giustizia 5 persone arrestate in flagranza di reato.