Reggio Calabria, perseguita l’ex convivente. Arrestato per stalking

Reggio Calabria, perseguita l'ex convivente. Arrestato per stalkingREGGIO CALABRIA – Non accetta la fine della relazione con l’ex convivente e pratica nei suoi confronti atti persecutori. E’ successo a Reggio Calabria, dove i carabinieri hanno arrestato, in flagranza di reato, un uomo di 39 anni, Adriano Scopelliti, con l’accusa di atti persecutori, ingiurie, minacce e lesioni personali. L’uomo era già noto alle forze dell’Ordine.

L’intervento dei militari s‘inquadra in un ampio contesto di numerose denunce-querele presentate dalla vittima, a partire dalla metà del novembre scorso, nei confronti dell’ex compagno per una serie di presunte condotte persecutorie poste in essere a seguito della fine della relazione sentimentale.

La donna, chiuso il rapporto di convivenza, sarebbe stata costretta a subìre azioni di stalking da parte dell’ex. Minacce, ingiurie e violenze continue che la vittima non ha più sopportato e si è rivolta ai carabinieri. A seguito di indagini, i militari sono entrati in azione dopo l’ennesima “aggressione” a Reggio Calabria, trovando Scopelliti in flagranza di reato.

Condividi

Rispondi