Tritolo nave "Laura C", arrestato a Reggio Calabria membro dei Tegano

Reggio Calabria, arrestato un membro della cosca Tegano Filippo GirondaI Carabinieri di Reggio Calabria hanno arrestato Filippo Gironda, un reggino di 40 anni, per presunta associazione di stampo mafioso ed estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Il provvedimento è stato eseguito in esecuzione all’ordine di sostituzione di misura cautelare, emessa dal Gip presso il tribunale di Reggio Calabria, a seguito della condanna a 12 anni di carcere rimediata dall’uomo, già con precedenti penali.

In particolare, Filippo Gironda è stato ritenuto organico alla ‘ndrangheta nella sua articolazione territoriale denominata cosca “Tegano”.

Gironda si sarebbe attivato per ottenere la restituzione del tritolo sequestrato nell’aprile 2012, dello stesso tipo di quello rinvenuto nelle stive della nave “Laura C”, affondata durante l’ultimo conflitto mondiale nei fondali antistanti Saline Joniche (Reggio Calabria), provento di un furto ai danni dell’indicato sodalizio.

Il mercantile “Laura C”, ritenuto un deposito di armi ed esplosivo a disposizione della ‘ndrangheta, di recente è stata definitivamente sigillata su disposizione della Dda di Reggio Calabria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here