“Se porti migranti ti ammazziamo”. Minacce a sindaco Palizzi

"Se accogli i migranti ti ammazziamo". Minacce a sindaco Palizzi
La lettere di minacce ricevuta dal sindaco di Palizzi Walter Scerbo (Ansa)

PALIZZI (REGGIO CALABRIA) – “Se succede qualcosa coi migranti che porti ti ammazziamo”. E’ questo il contenuto di una lettera ricevuta dal sindaco di Palizzi, Walter Scerbo. Il testo contiene minacce anche alla sua famiglia.

Secondo il misterioso autore della lettera minatoria, il sindaco di Palizzi sarebbe “responsabile” di avere accolto alcuni migranti nel suo comune. La lettera, scritta in dialetto su un foglio di bloc notes reca minacce esplicite a Scerbo e ai familiari.

“Come Sindaco e come Amministrazione – è il suo commento di Walter Scerbo – continueremo a fare il nostro dovere al servizio della comunità e del territorio. Le minacce dirette o velate, fisiche o epistolari non fermano il nostro impegno per proiettare Palizzi verso il futuro, anche in chiave di accoglienza e diritti di tutti, immigrati compresi.

“La bellissima esperienza – prosegue – che stiamo facendo con l’ospitalità in prima accoglienza di 11 extracomunitari vuole essere il segnale del profondo spartiacque nel modo di amministrare che ci contraddistingue”.

“A Palizzi nessuno è straniero e la nostra comunità non vuole togliere dal vocabolario la parola solidarietà, perché la civiltà è solidarietà, così come la buona politica. E solo la buona politica, potrà far sì che il mondo di domani sia migliore. Nessuna minaccia – conclude il sindaco Scerbo – ci fermerà”. Intanto, si indaga per risalire all’autore.

Condividi

Rispondi