Palmi, truffa alle assicurazioni: fermati 6 medici. 200 indagati

Procura di Palmi coordina inchiesta su truffe ad assicurazioniPALMI (REGGIO CALABRIA)  – Sei tra medici e professionisti sono stati sottoposti a fermo giudiziario ai domiciliari e quattro alla misura degli obblighi di dimora nell’ambito di una inchiesta diretta dalla Procura della Repubblica di Palmi e condotta dalla squadra mobile di Reggio Calabria e dal Commissariato di Cittanova su una serie di truffe a società di assicurazione.

Oltre 200 gli indagati, tra i quali un ex ufficiale della Guardia di finanza, nei cui confronti si ipotizza il reato di associazione a delinquere finalizzata alle truffe.

Dall’operazione, denominata “Insurance”, sarebbe emerso che i professionisti avrebbero preparato false certificazioni mediche supportate da falsi esami radiografici per truffare le assicurazioni.

La presunta associazione criminale risultava ancora attiva al momento dell’esecuzione delle misure cautelari. Perquisizioni sono in corso nelle province di Reggio Calabria, Cosenza e Firenze anche nelle abitazioni e negli studi professionali di alcuni medici in servizio negli ospedali della Piana di Gioia Tauro.